Beni Culturali Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico per il Polo Museale della città di Roma

Sala 12 - Medioevo

PV.sala 12

s.n.Lunetta mentorella

PV.1491.Cofanetto David

 

La sala è il primo dei tre ambienti che costituivano l'appartamento estivo del cardinale titolare della basilica di San Marco, Angelo Maria Querini (1728-55) ed ospita alcuni dei massimi capolavori dell'arte medievale conservati nel Museo di Palazzo Venezia, in parte provenienti dall'antico Museo kircheriano.

Il Cristo Pantocrator in smalti colorati, rinvenuto nei pressi della basilica romana di S. Maria in Trastevere, è datato al XIII secolo, così come la Lunetta in bronzo realizzata come coronamento della cosiddetta Nicchia dei Palli collocata nella Confessione di S. Pietro in Vaticano e rinnovata da papa Innocenzo III (1198-1216).

Del X secolo, invece, sono gli avori bizantini del Trittico Casanatense - oggetto devozionale raffigurante la Deesis (intercessione) con Cristo, la Vergine, S. Giovanni Battista ed altri santi realizzato per l'imperatore Costantino VII Porfirogenito con funzione rituale - e il Cofanetto nuziale decorato ad alto rilievo con le Storie di David.

Nella vetrine sono esposti anche un Reliquiario ad ostensorio con vaso in cristallo di rocca,  alto esempio di oreficeria senese, cesellato da Jacopo Tondi su motivi architettonici tipici dello stile gotico, uno Sportello di tabernacolo-reliquiario di manifattura limosina decorato con la figura di un angelo in smalti colorati proveniente dalla località di Amaseno (Frosinone) e la preziosa Testa femminile scolpita in pirite da Nicola Pisano intorno alla metà del Duecento come elemento decorativo di una mensola o di un capitello.

Di grande interesse storico è il bronzo raffigurante la Pentecoste, frammento della Porta Santa della basilica di San Paolo f.l.m., fusa a Costantinopoli nel 1070 da Staurachios di Scio, ma gravemente danneggiata dall'incendio del 1823 che distrusse la basilica romana.

Addossata alla parete di fronte si trova la Cassa di Terracina, rarissimo mobile datato al X-XI secolo, usato per custodire paramenti o documenti liturgici, rinvenuto all'interno della cattedrale di Terracina nel 1889: la complessa decorazione disposta su due registri nel pannello centrale e nei due laterali si compone di scene di lotta racchiuse entro arcatelle, che insieme alle figure di Adamo ed Eva poste al centro, alludono al tema dell'eterno scontro tra il Bene e il Male. 

Nella sala sono esposte, inoltre, anche due statue lignee devozionali raffiguranti la Vergine col Bambino d'area centro italiana.

 
Mibac Minerva Europe Museo & Web

Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
Via del Collegio Romano, 27
00186 Roma, Italia
tel. 39 06 67231
www.beniculturali.it

© Tutti i diritti riservati

Polo Museale del Lazio
Piazza San Marco, 49
00186 Roma, Italia
Tel. 06 69994251  -  06 69994342
e-mail: pm-laz@beniculturali.it
PEC: mbac-pm-laz@mailcert.beniculturali.it

Museo Nazionale del Palazzo di Venezia
Via del Plebiscito, 118
00186 Roma, Italia
tel. 39 0669994284
e-mail: pm-laz@beniculturali.it  

 

 

  Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido!

Copyright 2005 Ministero per I beni e le attività culturali - Disclaimer

pagina creata il 18/11/2008, ultima modifica 15/04/2015